Come creare un giardino roccioso - Fai da te

Una valida alternativa per un terreno in salita, oppure in discesa o a gradoni di difficile coltivazione. Di facile realizzazione e senza una eccessiva manutenzione di mantenimento, con materiali di poco costo o di riciclo.

Le piante solitamente sono perenni e per questo non comportano una spesa eccessiva per il loro acquisto una sola volta o poco più.

  • La scelta del posto: prediligere una zona ben soleggiata, meglio se rivolta verso sud o sud-ovest, a riparo dai venti e senza grandi alberi che la sovrastino.
  • L'idea sulla composizione: importante è schegliere i materiali e le piante che ben si adattino al clima del nostro territorio.
  • Attrezzi: pochi e che tutti possiamo gia avere in casa, piccone, vanga e rastrello
  • Le pietre: nei grandi centri giardinaggio o di bricolage si possono trovare di qualsiasi dimensione, forma e materiale, per risparmiare io consiglio sempre di raccogliere tutte quelle di nostro gradimento in montagna o sul greto di un fiume.

Iniziare ripulendo la zona adibita al giardino roccioso, creare delle "montagnette" con le pietre a nostro gradimento, avendo cura di mantenere i vari livelli sfalsati per creare delle zone in cui alloggiare le piante. Cercare di adagiare bene le pietre in modo che non si muovano o possano cadere, e mantenendo una certa distanza fra i vari gruppi di pietre.

Le piante scelte possono variare fra quelle a crescita orizzontale che si espanderanno sul terreno e le roccie e quelle a crescita verticale. Le piante ideali per questo tipo di creazioni sono quelle a crescita lenta e che si possano annidare negli interstizi delle roccie, resistenti al freddo o alla siccità o al calore a seconda della nostra zona climatica.

Autore farmame
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Luca Degasperi. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!