Come estrarre l'oro dalle schede elettroniche!

Vi ricordate la febbre dell'oro? I pionieri nel Far West che affrontavano ogni sorta di sacrifici e pericoli nella speranza di trovare delle pagliuzze d'oro tra il fango dei fiumi, o addirittura qualche pepita?

Questo filmato vi insegnerà come estrarre l'oro contenuto in piccolissime quantità nei circuiti elettronici. Dovete procurarvi le sostanze giuste e manipolarle con molta cautela perchè cloro ed acido solforico sono un po' pericolosi.

Vi invitiamo a procedere con l'estrazione dell'oro, in ambiente areato e magari con una mascherina e guanti di protezione. Per il resto è un gioco da ragazzi come vi dimostra l'autore, ed una volta imparato il processo diventerà automatico e lo eseguirete con facilità. Certo la quantità non sarà molta e non vi farà arricchire, ma sono soldi che fanno sempre comodo.

L'oro da sempre è stato il bene rifugio ed ultimamente ha avuto una crescita di valore vertiginosa, tanto che sono spuntati negozi di "compro oro" ad ogni angolo delle strade italiane. Se poi invece di venderlo subito volete accumularlo sarà un tesoretto da usare nel momento del bisogno. Per coagulare la polvere d'oro che ricavate ci vuole una temperatura molto alta, e può essere utile usare la fiamma ossidrica, avrete così una vera pepita che vi sarete regalata senza spostarvi da casa.

Autore gerrycaputo
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!