Come riutilizzare i collant

Il mondo del riciclo non ha limiti! Esso ci permette di risparmiare ed affinare la nostra creatività, tenendoci occupati in maniera costruttiva ed appagante.

Questa volta andremo a vedere come riciclare un indumento che facilmente si usura in poco tempo, e che quindi ogni donna si trova a cambiare abbastanza spesso. Stiamo parlando naturalmente dei collant.

I collant sono stati per molti anni, e lo sono ancora, uno dei simboli in assoluto della femminilità, poichè donano sensualità e finezza a chi li indossa.

Questo capo di abbigliamento in verità è unisex ed è stato inventato nel 1959 negli Stati Uniti, da Allan Gant.

La maggior parte di collant (sia quelli classici neri, che i moderni colorati) sono fatti di nylon, ma ci sono anche quelli in elastan, cotone o testurizzato.

Tutti questi materiali si prestano bene ad essere malleati e riutilizzati per altri scopi.

Nel video ci vengono illustrati alcuni di questi lavoretti alternativi, come braccialetti, collane, fascie decorative per capelli, cinture e cinturini.

Per esempio, per realizzare un braccialetto da un collant vecchio, basta tagliarlo in modo da ricavarne delle striscie di materiale, che poi si possono intrecciare tra loro, oppure legare e infilarci delle decorazioni, per rendere il bracciale più luccicante. Tutto questo senza uso di colle varie ne il bisogno di fare ulteriori acquisti.

Autore Karolina
Vota questo articolo
Play
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!