Corso di Disegno Lez.n.4 Come DISEGNARE le OMBRE (Teoria delle ombre)

In questo tutorial si parlerà di una tecnica  fondamentale per il disegno e per tutte le tecniche pittoriche: colori ad olio, tempere, acquerelli, acrilico. Si parlerà infatti delle ombre.

La teoria delle ombre è una parte fondamentale della geometria descrittiva e descrive non soltanto un solido che riempie uno spazio, ma anche l'ombra prodotta da questo solido che va ad investire altri spazi o che investe se stesso. Un solido può essere investito da un raggio di luce di differente natura. Il principio fondamentale per riprodurre su di un foglio di carta un'ombra fatta bene è che dipende sempre dall'osservazione, quindi la tecnica potrà aiutare fino ad un certo punto.

Una forte osservazione è data da una forte concentrazione nel guardare un oggetto e nel scoprirne tutti i particolari che lo compongono, compreso la sua ombra. Infatti guardando fisso una cosa per più di dieci secondi, il nostro cervello ne scompone anche le parti cromatiche, quindi ci sa dire incosciamente quali sono i colori che compongono il colore di quell'oggetto e la stessa cosa vale per le ombre.

Le ombre sono fondamentalmente tre. La prima ombra è quella che si genera quando la luce colpisce un solido e lascia oscurata una parte del solido stesso, detta ombra propria. La seconda ombra è quella che il solido proietta sul piano di appoggio, detta ombra portata. La terza ombra è quella dove l'ombra di un solido ricade sul solido stesso, detta autoportata.

Autore RENDITA
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!