Corso di Pittura Lezione 11- Pennelli: a ciascuno il suo

In questo tutorial si parlerà dei pennelli e degli strumenti della pittura.

Per la pittura ad acquerello si deveno utilizzare dei pennelli morbidi in martora sintetica, perchè sono più elastici e meglio controllabili. Sono a punta, tondi, piatti, a lingua di gatto. Questi ultimi riescono a curvare bene, riescono ad essere flessibili e contestualmente riescono a rilasciare la quantità di colore giusta con una pressione inferiore o maggiore del pennello. I pennelli piatti sono più difficili da usare perchè hanno gli angoli, ma con un pò di pratica anche questi sono utilissimi nel caso si voglia dare delle pennellate a tocchi o a macchie. I pennelli tondi invece sono quelli che si utilizzano un pò per tutto, hanno le setole un po' più lunghe, quindi sono meno elastiche, la pennellata sarà più morbida e quindi dovrà essere il pittore a dover controllare di più il pennello. I pennelli a martora sintetica sono ottimi per gli olii, per gli acquerelli e per gli acrilici e vengono usati quando si vuole creare una pellicola pittorica molto sottile.

Nel caso si voglia dare una pennellata più corposa al quadro, i pennelli da utilizzare sono quelli in setola di bue che possono essere. piatti. tondi e a lingua di gatto. Questi pennelli sono più duri e catturano una maggior quantità di colore al passaggio sula tavolozza e lasciano una pennellata più scomposta sulla tela. Sono adatti solo per gli acrilici e per gli olii.

Autore RENDITA
Vota questo articolo
Guarda
Condividi

Lascia il tuo commento!