Fatevi una cucina solare utilizzando una vecchia parabola

Vi piacerebbe cucinare o riscaldare l'acqua senza consumare gas o elettricità? La soluzione ce la da il nostro benefico sole, in modo totalmente gratuito e senza inquinare. I raggi del sole riscaldano, ma per raggiungere le temperature di cottura non sono sufficienti, quindi bisogna concentrarli.

Le parabole usate le ricevere i canali satellitari sono le più adatte a questo scopo, ma occorre apportare qualche miglioramento, perchè non hanno la superficie riflettente. Quindi se volete usifruire di queso sistema procuratevi una vecchia parabola, scartavetrate la superficie interna per renderla liscia dopo di che potete applicare una pellicola a specchio autoadesiva.

In mancanza di questa si può usare della comune carta stagnola incollata. Siccome è meno riflettente della pellicola a specchio si può lucidare ulteriormente con un prodotto per lucidare l'argento o semplicemente con del dentifricio. Potete usare anche dei cd tagliati a quadretti.

Fatta questa operazione bisogna trovare il punto focale, cioè dove si concentrano tutti i raggi riflessi dalla parabola. In genere esse hanno un sostegno dove viene collocato il ricevitore, che corrisponde al punto di fuoco, quindi non dovete stare a cercarlo. Se invece ne è sprovvisto lo troverete facilmente mettendo davanti alla parabola un cartone cercando il punto in cui è maggiore la luminosità o addirittura il cartone prende fuoco.

In quel punto bisogna collocare una base fissa su cui metterete la pentola da riscaldare o quello che volete. Quindi posizionate la parabola in modo da ricevere direttamente i raggi solari e divertitevi a cucinare gratis.

Autore gerrycaputo
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube GREENPOWERSCIENCE. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!