Patchwork - Come si esegue il "Rag Quilt"

Il tutorial di oggi vi propone un particolare lavoro in patchwork, infatti, nello specifico imparerete la realizzazione del "Rag Quilt", ossia la creazione di una trapunta di "stracci". Questo tipo di lavoro è abbastanza particolare in quanto non richiede una rifinitura perfetta, ma bensì prevede proprio un lavoro con i vari bordi sfrangiati ed infatti, il "Rag Quilt", può essere creato utilizzando tessuti di scarto, vecchie camicie e altro.

Detto questo, avrete bisogno del seguente occorrente per poter lavorare questa trapunta:

  1. vari tessuti colorati a scelta,
  2. una riga per il taglio di precisione,
  3. la rotella per tagliare i tessuti,
  4. la macchina da cucire,
  5. il tappetino da taglio,
  6. dell'ovatta sintetica pressata (da imbottitura).

La prima cosa da fare è quella di tagliare i vari tessuti, ottenendo da ognuno di essi alcuni quadrati che abbiano tutti la stessa dimensione (questa la potete decidere direttamente voi). In questo caso i quadrati ritagliati hanno una misura di 16 cm per lato.

Fatto questo, prendete l'ovatta sintetica da imbottitura e ritagliate anche da essa una serie di quadrati che dovranno però avere una misura inferiore rispetto ai quadrati in tessuto, è consigliabile lasciare liberi almeno due centimetri per lato da quasti ultimi, proprio come in questo caso, infatti i quadrati ottenuti dall'ovatta misurano esattamente 12 cm per lato.

Prendete due quadrati in tessuto e ponete il primo con il dritto rivolto verso il basso, a questo punto prendete il quadrato d'ovatta sintetica e posizionatelo su di esso (centrandolo perfettamente) e terminate con il secondo quadrato in tessuto che dovrà avere il diritto rivolto verso l'alto. A questo punto bisogna cucirli fra loro come vedete nel video e creare una trapunta davvero unica e particolare.

Autore mikydg
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube CosoQueTeCoso. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!