Ricamo - Il punto nodo

Il punto nodo, detto anche punto nodini, è una tecnica di ricamo che viene utilizzata in particolar modo per creare dei piccoli particolari, come ad esempio gli occhi o anche la parte centrale di un fiore. Esso è composto da punti indipendenti che si possono usare anche singolarmente oppure uniti in un unico gruppo per formare un disegno regolare o posti in modo casuale per effettuare dei punti di riempimento. Il punto nodo può essere svolto in diversi modi: uno è quello fitto, in cui si creano dei punti nodini uno affianco all'altro, poi si possono effettuare dei nodini di dimensione più grandi e sparsi nelle varie parti della stoffa. Per realizzarlo dovete avere a disposizione l'ago, il filo a vostra scelta sia di colore che di qualità e la stoffa da ricamare, che può essere una tovaglia, un cuscino, ecc. Innanzitutto dovete far uscire l'ago sul lato dritto del vostro lavoro, poi avvolgete il filo attorno all'ago due o tre volte e lo inserite di nuovo nella stoffa nel punto di uscita. Poi, allentate il nodo realizzato sul lato dritto, tenendolo bloccato con il vostro pollice e tirate l'ago al rovescio. Infine fermate l'estremità del filo nella parte di rovescio, altrimenti portate l'ago verso l'alto posizionandolo sul nodo successivo.
Autore calogero82
Vota questo articolo
Guarda
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!