Ricamo – Il trapunto Fiorentino

Il trapunto fiorentino è un punto del ricamo che permette di decorare moltissimi oggetti tra cui le trapunte. Di fatti viene spesso utilizzato per il decoro di grandi pezzi di stoffa, dato che il trapunto fiorentino è un ricamo raffinato ed elegante.

Iniziate il vostro lavoro riportando come sempre il disegno del vostro soggetto sul tessuto utilizzando una semplice matita. Ora prendete l'ago, infilate il filo nella cruna ed eseguite lungo il contorno appena disegnato dei piccoli punti filza regolari. Dopo aver terminato il contorno passate a fare l'imbottitura. Questo punto, era realizzato su due stoffe. La stoffa superiore era morbida e quella sottostante presentava una trama più rigida, in mezzo ai due tessuti si disponeva uno strato di ovatta a forma di foglio. Successivamente il lavoro, tenuto fermo dai punti filza veniva posizionato sui dei telai rettangolari per poi essere lavorato con il punto impuntura. Con questo punto, l'ago doveva trapassare tutti e tre gli strati.

Il trapunto fiorentino moderno prevede che dopo aver riportato il disegno del tessuto, dovrete toglierlo dal telaio e girarlo al rovescio. Successivamente, andate ad imbottire gli spazi tra le varie filze con un semplice lucignolo che deve essere posizionato all'interno della cruna di un grosso ago da lana. Se avete dei punti di interruzione nel vostro disegno, dovrete lasciare il lucignolo in sospeso. Quando avrete terminato l'imbottitura, il disegno risulterà in rilievo e infine dovrete foderarlo con una stoffa leggera.

Autore Nova
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietà del canale Youtube sewfarsewgood. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!